La fisarmonica che accompagna...

Un altro hobby?
Avatar utente
MrWolmer
Messaggi: 332
Iscritto il: lun gen 04, 2016 1:36 am

Re: La fisarmonica che accompagna...

Messaggioda MrWolmer » sab apr 16, 2016 4:52 pm

Viseur ha scritto:Incredibile come le sonorità dell'Est somiglino a quelle del Flamenco...


Sì, hanno molte cose simili che adesso non so descriverti ma mi sto documentando in proposito.
Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre.
Gandhi

Avatar utente
Viseur
Messaggi: 245
Iscritto il: ven gen 30, 2015 2:08 am

Re: La fisarmonica che accompagna...

Messaggioda Viseur » dom apr 17, 2016 3:36 am

Sicuramente sia l'est Europeo che la Spagna hanno preso molto dalla cultura Araba... quella sorta di "mordente" inferiore è dannatamente simile a quello che usano i cantanti Flamenco. Bisognerebbe cercare delle analogie nei pezzi della cultura Mediorientale per capire se il flusso sia partito da li.

Avatar utente
MrWolmer
Messaggi: 332
Iscritto il: lun gen 04, 2016 1:36 am

Re: La fisarmonica che accompagna...

Messaggioda MrWolmer » dom apr 17, 2016 9:16 am

Viseur ha scritto:Sicuramente sia l'est Europeo che la Spagna hanno preso molto dalla cultura Araba... quella sorta di "mordente" inferiore è dannatamente simile a quello che usano i cantanti Flamenco. Bisognerebbe cercare delle analogie nei pezzi della cultura Mediorientale per capire se il flusso sia partito da li.


E' quello che sto facendo insieme ad altre cose .... però io credo che sia materiale sonoro che per quanto si possa rendere interessante lavorando su una certa "pronuncia" e optando per particolari arrangiamenti, risente troppo dei limiti imposti dal sistema temperato. Sto dando uno sguardo alle scale usate nella musica araba alla voce "Musica Araba" del mio DEUMM e ce ne sono di sfumature che nel nostro sistema si perdono.
Ecco perché io dico che sarebbe interessante avere un campionatore software con dei campioni di qualità opportunamente temperati e suonarli con una fisarmonica MIDI che abbia un mantice molto sensibile per dare una certa dinamica. In questo caso, la fisarmonica digitale avrebbe un contesto e un'utilità a differenza di ora che si presenta invece come il bruttissimo "clone" di quelle acustiche.
Purtroppo quando hai strumenti ad accordatura fissa come i nostri, questo è l'unico modo per sperimentare al di fuori del sistema temperato e sperimentare con disinvoltura in questi contesti musicali.
Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre.
Gandhi

Avatar utente
Viseur
Messaggi: 245
Iscritto il: ven gen 30, 2015 2:08 am

Re: La fisarmonica che accompagna...

Messaggioda Viseur » dom apr 17, 2016 1:21 pm

I sistemi non temperati sono molto difficili da assimilare, basti pensare alle scale pentatoniche originali dell'estremo Oriente; il nostro orecchio percepisce do re mi sol la, ma in realtà stiamo ascoltando un'ottava divisa in cinque parti uguali! :o parlasi di "aggiustamento automatico"...
Forse (ovviamente ;) ) ci perdiamo qualcosa, ma compositori come Debussy hanno sfruttato questo fenomeno impiegando le pentatoniche per regalarci capolavori come "la fille aux cheveux de lin" per esempio; in seguito basandosi sulla divisione dell'ottava in parti uguali ha elaborato composizioni con la scala Esatonale...
Probabilmente queste cose sono ben note a tutti, era solo per dire che nella musica ogni qual volta si presenta un ostacolo lo si può sfruttare a nostro vantaggio.
P.S. comunque la musica Araba piace molto anche a me, peccato che non abbiano l'armonia...

Avatar utente
MrWolmer
Messaggi: 332
Iscritto il: lun gen 04, 2016 1:36 am

Re: La fisarmonica che accompagna...

Messaggioda MrWolmer » dom apr 17, 2016 2:40 pm

Il sistema temperato equabile fa perdere qualcosa ma ne fa guadagnare tante altre .... diciamo che questa affermazione sintetizza il tuo post! ;)
Ma se si vuole veramente suonare quella musica o perlomeno sperimentare, dobbiamo come minimo progettarci un sistema che ci permetta di suonare quelle scale così come sono. E quello da me descritto è l'unico .... ;)
Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre.
Gandhi

Avatar utente
Viseur
Messaggi: 245
Iscritto il: ven gen 30, 2015 2:08 am

Re: La fisarmonica che accompagna...

Messaggioda Viseur » dom apr 17, 2016 8:04 pm

Appena lo ritrovo ti posto un un video di un fisarmonicista Arabo che suona una fisa acustica accordata col 1/4 di tono, o almeno mi parse così. Non ricordo bene i modi Arabi, mi sono documentato, ma non ho mai studiato in modo approfondito; se non ricordo male non sono trasportabili e quindi servono forse due o tre note e basta col 1/4 di tono.

Avatar utente
MrWolmer
Messaggi: 332
Iscritto il: lun gen 04, 2016 1:36 am

Re: La fisarmonica che accompagna...

Messaggioda MrWolmer » lun apr 18, 2016 5:29 am

Ok, posta pure, io intanto studio ....
Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre.
Gandhi

Avatar utente
Viseur
Messaggi: 245
Iscritto il: ven gen 30, 2015 2:08 am

Re: La fisarmonica che accompagna...

Messaggioda Viseur » lun apr 18, 2016 10:32 pm

Esiste una fisarmonica accordata interamente a quarti di tono! E non una fisa qualunque, una Pigini Sirius...

http://www.modernaccordionperspectives. ... ujala.html

Anche questo blog è interessante.

http://www.nardingallery.blogspot.it/

Avatar utente
MrWolmer
Messaggi: 332
Iscritto il: lun gen 04, 2016 1:36 am

Re: La fisarmonica che accompagna...

Messaggioda MrWolmer » mar apr 19, 2016 5:52 am

Grazie, molto interessante, appena posso ci darò volentieri un'occhiata. Purtroppo in questo periodo il tempo è veramente poco.

P.S.: il discorso del bandoneòn ha preso piede. Ti dirò di più, sono talmente folle che io e il mio costruttore abbiam deciso di farcene uno nostro, scegliendo i nostri legni e le nostre piastre! Credo che imparare a suonare un nuovo strumento sia anche andare alla ricerca dei materiali che lo costituiscono e farselo come uno vuole senza dipendere dagli altri .... Credo che sarà una bella avventura. ;) Queste sono le piastre:

http://www.harmonikas.cz/en/bandoneo-1#obsah

Questa decisione è scaturita dal fatto che comunque di strumenti nuovi ce ne sono pochissimi da provare, allora se proprio devo comprare a scatola chiusa, tanto vale farselo da sè.
Sabato 23 vado da Teknofisa e "apriamo il cantiere". Se tutto va bene per luglio sarà pronto.
Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre.
Gandhi

Avatar utente
Viseur
Messaggi: 245
Iscritto il: ven gen 30, 2015 2:08 am

Re: La fisarmonica che accompagna...

Messaggioda Viseur » mar apr 19, 2016 9:46 am

Le piastre di tutti i bandoneon credo che vengano da li... comprare a scatola chiusa purtroppo è il dilemma che hanno tutti quando si compra uno strumento nuovo fatto a mano. Proprio per questo io mi affiderei a chi ne ha già costruiti molti. I tempi di costruzione che avete stimato mi sembrano troppo brevi (2/3 mesi)... a momenti la colla non fa in tempo ad asciugare :D . La scelta dei legni alla fine di tutte le valutazioni che uno possa fare, non può che ricadere sui soliti. Valuta anche come ti ho già accennato che se cerchi un diatonico, c'è tantissimo usato di grande qualità.
Ultima considerazione, se non fossi poi soddisfatto dello strumento, un AA mantiene alto il suo valore nel tempo, altre marche invece sarebbero difficili da dare via, se non svendendole. Comunque tu decida in bocca al lupo ;)
P.S. non ne sono certo ma credo che a Klingenthal, alla fabbrica, vai e te ne scegli uno già bello che pronto. :o


Torna a “Tutte le Altre Cose”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron